Cosa fare dopo aver studiato economia in Bocconi e in Cattolica?

Non farti scappare la possibilità di entrare in questi atenei, prova subito le simulazioni di Unitest.app!

Se hai deciso di studiare economia alla Bocconi o alla Cattolica, allora saprai sicuramente (o ti avranno detto) delle ottime prospettive di lavoro che questi atenei offrono ai propri (neo-)laureati.

Ma ti starai chiedendo: cosa fanno i (neo-)laureati di queste università? E quanto posso aspettarmi di guadagnare?

Ad un anno dalla laurea, il 79,2% dei laureati alla Bocconi ed il 62,5% dei laureati in Economia Aziendale alla Cattolica sono occupati. È davvero impressionante in particolare la velocità con cui i laureati all’università commerciale Bocconi trovano lavoro: solo 1 mese e mezzo dal termine degli studi!

Per quanto riguarda lo stipendio medio dei neo-laureati, Bocconi e Cattolica sono rispettivamente prima e terza a livello italiano con uno stipendio medio annuo pari a circa 35.000 e 32.000 euro rispettivamente (corrispondenti a circa 2000 e 1900€ al mese rispettivamente, per 12 mensilità).

Ma come fanno queste università a raggiungere dei livelli così alti di occupazione? Entrambe le università hanno dei servizi di counseling professionale per gli studenti, aiutandoli nella scelta della propria carriera e nel preparare le “application” lavorative (es., Curriculum Vitae, lettere motivazionali, ecc.). Inoltre, questi atenei hanno un network di partner molto ricco sia in Italia sia all’estero, costruito grazie alla qualità della formazione che offrono.

A questi link puoi trovare maggiori informazioni sul Career Service Bocconi e sugli sbocchi lavorativi per i laureati di Bocconi e Cattolica.

Non farti scappare la possibilità di entrare in questi atenei, prova subito le simulazioni di Unitest.app!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.